Il manifesto

You are here:

La creatività può contribuire a un mondo migliore. Il mondo degli eventi e delle agenzie come la nostra è in possesso di uno strumento preziosissimo: il design. Non c’è scusante.

È fondamentale to “give back”. Per l’ambiente, per le persone, per un futuro sostenibile e inclusivo.

#BeRight!

 

Al termine di ogni avventura, di ogni cena di gala o di ogni esperienza creata per i nostri clienti, ci confrontiamo con il tema dello spreco. Nel progettare un evento, una giveaway box o una vetrina, ogni elemento deve essere utilizzato e inserito con una prospettiva a lungo termine: il nostro obiettivo è che la sua funzione non si estingua al termine dell’esperienza.
 
Spesso vengono utilizzati e acquistati arredi ed accessori che, dopo l’evento, rimangono senza padrone, abbandonati in magazzini o smaltiti. Il loro spreco e il loro mancato riutilizzo è immorale, specialmente nel contesto di una società nella quale numerose persone non possiedono beni di prima necessità per il luogo in cui vivono. E’ fondamentale stringere alleanze con enti ed associazioni del territorio per assicurare una piena reintegrazione di tutti i componenti, nell’ottica di un’economia circolare.
 
Lo stesso vale per il cibo. Non è solo necessario calibrare adeguatamente le quantità per evitare sprechi alimentari, ma anche concepire menu a basso impatto ambientale. Ogni surplus può essere condiviso tra gli ospiti o offerto a chi ha bisogno.
 
Talvolta accade che i materiali di allestimento non sono più utilizzabili. Il progettista realmente responsabile progetta innanzitutto cercando di ridurre al minimo l’utilizzo di materiale a perdere e prevede la possibilità di riutilizzo per altri eventi.
 
Quando questo non è possibile, per ridurre al minimo l’impatto ambientale, seleziona materiali sostenibili, facilmente smontabili e separabili per la differenziazione dei rifiuti, si assicura che lo smaltimento sia responsabile.
 
La produzione deve avere un basso impatto ambientale anche in considerazione della produzione di CO2, ma il KM0 non basta. E’ importante selezionare con la massima cura fornitori e collaboratori assicurandosi che siano in linea con certificazioni, regolamenti e politiche ambientali, etiche e sociali.
 
Ogni collaborazione deve tener conto anche dell’impatto culturale e sociale sul territorio. Dalla valorizzazione del genius loci di artigiani e produttori locali, ma anche tradizioni, saper fare e prodotti del territorio, all’investimento sulle nuove leve, emergenti, studenti e visionari.
 
Humans First. Non esiste professionalità dove il rispetto delle persone non è una priorità. Soprattutto nel mondo del design e delle agenzie creative è fondamentale avere una mentalità aperta e inclusiva che copra il più ampio raggio di visioni e prospettive. Nel nostro lavoro la diversità e la libertà di espressione sono un valore.
 
E’ fondamentale comunicare queste iniziative con messaggi che aumentano l’awareness di tutte le persone coinvolte nel processo di realizzazione e nell’esperienza finale. Il nostro intento come consulenti è quello di educare tutti i nostri interlocutori: non solo i clienti ma anche i fornitori, i dipendenti, gli ospiti dei progetti e delle iniziative realizzate.

Scarica il Manifesto #BeRight

Scarica la Politica Sostenibilità #BeRight